Ugo: 339 3106263 | Francesco: 333 8267034 info@cascinasantanna.it

Le proteine del latte

Che cosa sono le proteine del latte e a che cosa servono

Dopo quello materno, il latte vaccino rappresenta un alimento importantissimo per il benessere di bambini, adulti e anziani che, grazie alle sue proprietà organolettiche, possono ricavare il fabbisogno giornaliero dei principali elementi nutritivi.

Il valore dietetico del latte dipende sostanzialmente dai suoi componenti, che sono:
• proteine ad alto valore biologico;
• aminoacidi essenziali e ramificati;
• vitamina A, vitamina D e vitamine del complesso B;
• minerali, tra cui soprattutto calcio e fosforo.


Cosa sono e quali sono le proteine del latte

L’elevato contenuto proteico del latte si caratterizza per la presenza di varie tipologie di proteine, in particolar modo delle caseine, che costituiscono oltre l’80% della frazione peptidica.
La loro composizione aminoacidica è perfetta per l’accrescimento di organismi in via di sviluppo (come i bambini), ma è ideale anche per offrire a tutti un adeguato quantitativo di energia, senza alterare il bilancio calorico.
Il restante 20% della frazione proteica è formato da α-lattoalbumine e β-lattoglobuline, che vengono indicate con la denominazione generica di “proteine del siero di latte”.
Nel latte, le caseine si trovano miscelate con molecole di calcio, fosforo ed enzimi, che formano specifici aggregati (micelle) facilmente digeribili e altrettanto rapidamente assimilabili.
Le lattoalbumine e lattoglobuline rappresentano la più significativa fonte di aminoacidi ramificati, composti altamente energetici in grado di rifornire l’organismo di notevoli concentrazioni di energia di pronto intervento.
Una minore, ma non meno importante, categoria di proteine del latte sono le immunoglobuline, derivanti direttamente dal plasma sanguigno dell’animale, che svolgono un’azione immunitaria nei confronti della maggior parte dei germi patogeni.
Grazie alla presenza di simili elementi peptidici, il latte viene considerato un alimento completo e un prezioso supporto per tutte le funzioni metaboliche, anche perché apporta soltanto 40 calorie per 100 millilitri.
Un’altra fondamentale caratteristica di questa bevanda dipende dalla sua notevole concentrazione di composti antiossidanti che, oltre a combattere lo stress ossidativo, contribuiscono ad eliminare i dannosi radicali liberi.
Per avere la certezza di consumare un alimento rispondente ai migliori standard qualitativi è necessario scegliere un latte di alta qualità, come quello prodotto nel nostro allevamento.
Il nostro latte infatti proviene esclusivamente da mucche nate e cresciute nel nostro allevamento: il benessere dei nostri animali è fondamentale per garantire la produzione di un latte eccellente, naturalmente dolce, digeribile e sano. 

Leggi anche: Quanto latte si deve bere la giorno?


A che cosa servono le proteine del latte (funzioni per l’organismo)

Considerate un valido supporto dietetico per qualsiasi regime alimentare, le proteine del latte svolgono alcune funzioni essenziali, che sono:

• favorire la riparazione dei tessuti dopo sforzi muscolari intensi o prolungati;
• potenziare il processo di lipolisi, per produrre energia attingendo ai depositi grassi di riserva;
• offrire il corretto apporto di vitamine e minerali, necessari per le funzioni metaboliche;
• migliorare le risposte immunitarie;
• migliorare il tono dell’umore e le percezioni psico-emotive;
• regolare il ritmo circadiano (sonno/veglia) grazie alle notevoli concentrazioni di triptofano, un aminoacido precursore della serotonina;
• ottimizzare le prestazioni atletiche degli sportivi.

Le funzioni di queste macromolecole dipendono principalmente dalla loro elevata compatibilità biologica e dall’eccellente biodisponibilità, che le rende componenti fondamentali della piramide alimentare.
Com’é noto, la piramide alimentare a cui si fa riferimento rispecchia i principi nutrizionali della Dieta Mediterranea, dove latte e latticini occupano un posto di primo piano, corrispondente al III gradino.
Il consumo dei prodotti caseari è infatti raccomandato con dosaggi di 2-3 porzioni nell’arco delle 24 ore, per garantire un corretto apporto di elementi nutritivi utili per il benessere del corpo e della mente.
Le proteine sono presenti nel latte insieme a carboidrati (come lattosio e galattosio), grassi saturi (che vengono eliminati nelle formulazioni scremate), vitamine e minerali, per garantire all’organismo un giusto apporto di elementi nutritivi.
Di capra, di pecora oppure vaccino, il latte rimane sempre un prezioso supporto per il benessere metabolico, a patto che sia di ottima qualità, come quello in vendita presso la Cascina Sant’Anna, un’azienda nata a conduzione famigliare e che da sempre ha impostato la propria mission sulla costante ricerca del meglio.
Allevatori da generazioni, i margari di Cascina Sant’Anna sono in grado di offrire ai consumatori un latte ricco di principi attivi selezionati e di materie prime considerate un’eccellenza nel settore caseario.
Per garantire la disponibilità metabolica delle sue proteine, il latte deve essere lavorato subito dopo la mungitura, rispettando sempre i presupposti gastronomici (sapore e aroma), di sicurezza (pastorizzazione) e di confezionamento.
Tutti i consumatori che desiderano  mantenersi in perfetta forma fisica e a nutrirsi con alimenti sani, senza per questo rinunciare all’appetibilità, non possono che apprezzare il latte e i latticini, che fin dall’antichità costituiscono una delle principali fonti di proteine ad elevato valore biologico.

Acquista il Latte Cascina Sant’Anna


Intolleranza alle proteine del latte

Le persone allergiche al latte di solito hanno sviluppato nel tempo alcune forme di intolleranza immuno-mediata verso le molecole peptidiche contenute nella bevanda.
Si tratta di un disturbo che si manifesta nei primi anni di vita, ma che nella maggior parte dei casi tende poi a risolversi spontaneamente e senza lasciare tracce.
Infatti, con la maturazione dell’apparato digerente, questo fenomeno spesso scompare, rimanendo presente soltanto nello 0,5% dei casi.
Quando si manifesta, un simile problema dipende dalla presenza di anticorpi prodotti dall’organismo contro alcune proteine del siero di latte, che, una volta ingerite, possono innescare fenomeni di intolleranza alimentare.
Bisogna sempre discriminare se tali manifestazioni dipendono realmente dalla componente peptidica e non dal lattosio, uno zucchero che spesso provoca forme allergiche.
Le intolleranze non sono tutte uguali, ma dipendono dalla sensibilità del singolo individuo e dal tipo di mediazione immunitaria che, tra l’altro, può modificarsi nel tempo.
In questi casi, è necessario rivolgersi al medico e valutare con cura la situazione. 
Il Latte Cascina Sant’Anna può risolvere in parte la situazione, perché si tratta di un latte microfiltrato, grazie alla presenza di macchinari di ultima generazione,  quindi naturalmente dolce, nutriente e leggero. 

Leggi anche: meglio il latte intero o parzialmente scremato?


Dove trovare le proteine del latte

Le proteine del latte si trovano nei seguenti cibi:
• latte;
• latte fermentato;
• burro;
• yogurt;
• panna;
• formaggi freschi;
• formaggi stagionati;
• prosciutto cotto;
• gelati;
• carni precotte;
• salse e creme a base di latte;
• dolciumi preparati con latte, burro e panna;
• contorni a base di latte, come il purea di patate.

Gli alimenti che in assoluto hanno il maggiore quantitativo proteico rimangono comunque il latte intero e il latte parzialmente scremato, mentre in tutti i cibi che ne contengono concentrazioni variabili, la sua percentuale diminuisce.


Perché scegliere il latte Cascina Sant’Anna

Per essere gustoso, digeribile, assimilabile e benefico per la salute, il latte deve necessariamente garantire alcuni requisiti organolettici, che dipendono da due fattori:
• qualità delle materie prime;
• metodi di lavorazione.

Il latte intero o parzialmente scremato Cascina Sant’Anna viene definito “buono come quello di una volta” in quanto la sua produzione si è mantenuta sempre rispettosa delle antiche tradizioni casearie, arricchite però con l’introduzione dei più perfezionati metodi di lavorazione.
A monte di un’eccellenza gastronomica, come questo latte, ci sono circa 450 mucche allevate all’aperto, che vivono in un ambiente creato su misura per il loro benessere e che producono 270mila quintali di latte all’anno.
Un simile prodotto a filiera corta offre le migliori garanzie non soltanto dal punto di vista del sapore, ma anche del mantenimento di tutte le caratteristiche organolettiche, tra cui soprattutto il contenuto di proteine ad alto valore biologico.
Confezionato secondo i più innovativi metodi di lavorazione, il latte Cascina Sant’Anna viene venduto direttamente dal produttore al consumatore. Acquistalo anche tu nel nostro Shop: lo riceverai comodamente a casa, in pochissimi giorni. 

Acquista il Latte Cascina Sant’Anna

Ultimi Articoli

Ricetta Castagne al Latte

Ricetta Castagne al Latte

Le castagne al latte Quando arriva l'autunno, le giornate si accorciano e diventa più freddo, spesso avvertiamo il desiderio di trascorrere più tempo in casa, magari seduti davanti ad un caminetto, gustando gli ottimi prodotti che questa stagione ci regala. Una delle...

Biscotti al latte

Biscotti al latte

Biscotti al latte semplici e veloci Una bella giornata è l’insieme di tanti momenti felici… e una buona colazione, leggera e gustosa, è sicuramente uno di questi! Quindi lasciamo stare, almeno ogni tanto, le merendine confezionate, e riscopriamo il sapore della cucina...

Latte freddo

Latte freddo

Gli infiniti usi del latte freddo!   Latte freddo o latte caldo? Rinfrescante e salutare, un bicchiere di latte al giorno è in grado di depurare l’organismo e di apportare il giusto quantitativo di calcio e vitamine. La domanda, sorge, dunque, spontanea: latte freddo...

La piramide alimentare

La piramide alimentare

Latte e latticini nella piramide alimentare Il nostro corpo necessita di carboidrati, proteine, grassi, vitamine e sali minerali in proporzioni diverse. La varietà e la ricchezza degli ingredienti serviti a tavola è il punto di partenza da cui mangiare bene nel breve...

Zucchero farina e latte: cosa posso fare?

Zucchero farina e latte: cosa posso fare?

Ricette con zucchero, farina e latte. Apri la dispensa ed è...quasi vuota! Del resto l’estate è fatta per le passeggiate in montagna e le gite al mare. Eppure gli amici stanno arrivando, vorrai pur mettere in tavola qualcosa di delizioso! Allora ecco qualche ricetta...

Gelato fatto in casa

Gelato fatto in casa

Come fare buonissimo gelato in casa! Arriva la bella stagione e nulla è più buono di un gelato fatto in casa, con latte gustosissimo e frutta appena raccolta. Se non vedi l’ora di preparare una merenda deliziosa e nutriente ai tuoi bambini, oppure di stupire i tuoi...

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop